Header news nuovo sito

   Logo ossola news big copia  logo sport gen15  logo1 vb  
home anzasca CERCA anzasca CHI SIAMO anzasca

banner app1

Anzino, festa del "Primo miracolo"

Processione dinverno

22-01-2018 – ANZINO – L'ultima domenica di gennaio la comunità anzinese

festeggia la festa del “Primo miracolo” altrimenti detta anche “Domenica del Giglio”.
La tradizione si perde nella notte dei tempi, dal gennaio del 1669. La comunità di anzinesi stabilitasi a Roma fece fortuna nel commercio dei vini, con punti di mescita e vendita nelle zone più importanti e centrali della città eterna. I romani di Anzino non dimenticarono mai il loro paesello anzi lo arricchirono pagandone le spese generali e dotandolo dei migliori servizi.
Questi abili commercianti commissionarono un quadro ad un famoso pittore romano già fornitore dell’antica casata Borghese. Il quadro rappresenta, in una cornice di formelle coi vari miracoli attribuiti al santo, la visione che Sant’ Antonio ebbe di Gesù Bambino nella propria camera da letto.
Una volta completato il quadro fu spedito verso Anzino, ma il viaggio presentò varie problematiche.
Il prezioso dipinto dovette superare vari momenti di pericolo durante il trasporto da Roma, durante i quali la tela divenne più volte completamente bianca come se non fosse mai stata dipinta.
Concluso felicemente il viaggio la tela giunse al paese di Anzino nel mese di gennaio e al suo arrivo nei prati innevati sbocciarono i gigli.
Da allora, ogni fine gennaio, si celebra solennemente la “Festa del Primo miracolo”.
Il quadro venne collocato in quella che originariamente era la cappella di S. Giovanni Battista (ne rimane memoria in un quadro ancora collocato nella stessa cappella). Venne poi costruito lo splendido altare barocco che ancor oggi ospita la pala di S. Antonio. 
Il Santuario di Anzino, impreziosito dal quadro miracoloso, aumentò la sua immagine e con essa aumentarono anche i pellegrinaggi dalle valli vicine, dal Verbano, dal Cusio e da tutto il novarese.
Quest’anno presiederà la cerimonia il nuovo parroco primicerio Don Fabrizio Cammelli.
Il programma prevede:
Venerdì 26 alle 20.30 – S. Messa all'altare del Santo in preparazione alla festa.
Sabato 27 dalle 10.00 alle 12.00, Confessioni.
Domenica 28 – S. Messa solenne in Santuario alle 11.00. Nel pomeriggio alle ore 15.00, seguiranno i Vespri Solenni, la processione con la Statua di Sant'Antonio e l'incanto delle offerte.
Saranno funzionanti sia il Circolo Acli sia l’ex asilo, aperto quale posto di ristoro per i pellegrini.
                                                                                                                                                                                                      (Foto Istituto Pubblico Anzino)

Anzino, festa del

Ultimo aggiornamento (Martedì 23 Gennaio 2018 07:17)

 

Ultime OssolaNews

Per info e notizie:

anzascanews@gmail.com

logo macugnaga

TRE DI CROPPO

No Image Selected

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze ed in alcuni casi per inviare messaggi pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information