Header news nuovo sito

   Logo ossola news big copia  logo sport gen15  logo1 vb  
home anzasca CERCA anzasca CHI SIAMO anzasca

banner app1

il popolo walser verso il riconoscimento UNESCO

07-12-2017 – MACUGNAGA – Quell’idea nata alcuni anni fa ai piedi del Monte Rosa,

nel corso di un convegno che aveva raccolto i walser di Piemonte e Valle d’Aosta, ha ripreso corpo a Roma.
Accolte da Enrico Vicenti, Segretario Generale della Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO, le comunità walser del Sud delle Alpi sono state invitate ad illustrare la loro candidatura ufficiale. Nel corso dell’incontro, tenutosi al Palazzo Unesco dell’Italia, i dirigenti dell’organizzazione internazionale hanno voluto approfondire maggiormente la conoscenza, la storia e cultura del popolo walser.
A loro sono state presentate le relazioni del valdostano Luciano Caveri sulle tutele istituzionali delle minoranze walser, di Enrico Rizzi sulla storia del “Popolo delle Alpi”, di Teresio Valsesia ideatore del Grande Sentiero Walser che si sviluppa per 800 km. toccando cinquanta località walser di cinque nazioni.
Enrico Vicenti ha sottolineato che “i walser hanno tutte le carte in regola per fare parte del patrimonio dell’Unesco”. Il Segretario Generale ha anche auspicato che nel progetto vengano coinvolte anche le comunità walser di Svizzera, Austria e Germania.
All’incontro erano presenti, nei caratteristici costumi, le delegazioni walser di Macugnaga, Formazza, Campello Monti, Rima, Rimella, Alagna, Issime e Gressoney guidate dai sindaci di Formazza, Bruna Papa; Issime, Cristian Linthy e Alagna, Roberto Veggi in rappresentanza dei Comuni walser dell’Ossola, Cusio, Valsesia e Valle d’Aosta.
L’incontro si è concluso con l’intervento della poetessa walser Anna Maria Bacher che, accompagnata dalle musiche di Paolo Framarini, ha letto alcune liriche in lingua walser.
Sono poi seguite la proiezione del documentario dedicato ai walser, realizzato dalla televisione della Svizzera Italiana ed il rinfresco curato da Matteo Sormani della “Walser Schtuba” di Riale.
La comunità walser fa parte a pieno titolo del progetto nazionale “Italiani dell’Altrove” che punta alla valorizzazione del patrimonio “immateriale” delle minoranze etnico-linguistiche italiane.                                                                                                                                                 (Foto Wir Walser)

il popolo walser verso il riconoscimento UNESCO
 

Ultime OssolaNews

Per info e notizie:

anzascanews@gmail.com

logo macugnaga

TRE DI CROPPO

No Image Selected

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze ed in alcuni casi per inviare messaggi pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information