Header news nuovo sito

   Logo ossola news big copia  logo sport gen15  logo1 vb  
home anzasca CERCA anzasca CHI SIAMO anzasca

banner app1

Bannio, insediamento dell'arciprete Don Fabrizio Cammelli

CHIAVI                                        foto Roberto Pizzi

17-10-2017 – BANNIO – Lo scorso sabato la comunità di Bannio

ha calorosamente accolto il suo nuovo arciprete Don Fabrizio Cammelli.
Dall’ex asilo si è mosso il corteo con alla testa il Premiato Corpo Musicale seguito dai rappresentanti del locale Gruppo ANA. La Milizia Tradizionale era presente con i suoi Ufficiali Superiori in alta uniforme, a loro è toccato l’onore di scortare Don Fabrizio Cammelli che è stato accompagnato dai suoi genitori, da Don Vincenzo Barone, Vicario Episcopale per l’Ossola e da una folta rappresentanza di parrocchiani provenienti da Galliate e Gozzano, là dove il giovane Don Fabrizio ha iniziato il suo cammino pastorale.
Presso la chiesa dell’Annunciazione, il nuovo parroco è stato accolto dalla Confraternita del SS. Sacramento e dai parroci che con lui avrebbero poi celebrato la solenne cerimonia religiosa.
All’uscita della chiesa dell’Annunciazione il nuovo parroco, è stato ricevuto dal sindaco, Pierfranco Bonfadini e dai rappresentanti delle diverse Associazioni del paese: Gruppo Escursionisti Val Baranca; Mateon ad l’Arcon; Pro Loco; Asd Il Lupo.
Il corteo è ripartito verso la chiesa parrocchiale di San Bartolomeo sul cui sagrato Don Fabrizio ha ricevuto da Bartolomeo Bionda, veterano della Confraternita, le chiavi della chiesa parrocchiale.
Sono quindi iniziati i riti dell’insediamento. Il vicesindaco, Elisa Ferrari ha dato lettura del Decreto di nomina di Don Fabrizio Cammelli a arciprete di Bannio. Il suono del Campanone ha sottolineato l’importante momento e il bacio della Madonna ha solennizzato l’affidamento del nuovo parroco alla sua protezione.
Gli atti ufficiali dell’insediamento sono stati firmati oltre che da Don Cammelli, dal Vicario Don Vincenzo Barone e dai padrini-testimoni Roberto Pizzi e Amedeo Cocchini.
Dopo il saluto di benvenuto porto dal sindaco, Pierfranco Bonfadini all’arciprete sono stati consegnati i doni dalle varie Associazioni.
Don Fabrizio Cammelli non ha nascosto la sua emozione e ha voluto ringraziare la comunità di Bannio per la calorosa accoglienza ricevuta riservando alla stessa il suo pensiero: «Voi non siete venuti per me, ma tutti siamo qui per il Signore. Io qui sono solo l’ultimo arrivato, e farò del mio meglio, al vostro servizio».
Gioia ed umiltà nelle parole che il nuovo parroco ha scelto per salutare i fedeli e le autorità che lo hanno accolto con sincero affetto.

Un pensiero affettuoso è stato dedicato a Don Gabriele Romagnoli che ha retto la parrocchia di Bannio per ben 43 anni e un ringraziamento è stato rivolto a Don Andrea Primatesta per la temporanea reggenza.
Cerimonieri del solenne evento, Remigio Foscaletti e Roberto Pizzi.
La giornata si è conclusa con un ricevimento presso l’area attrezzata “L. Tonietti” a Crusc Canton.
Prossimo appuntamento nella chiesa dei Santi Pietro e Paolo a Pontegrande sabato 21 ottobre ore 17.                              (Foto Roberto Pizzi)

MILIZIA                                      Foto Roberto Pizzi

MILIZIA  2                                    Foto Roberto Pizzi

Bannio, insediamento dell'arciprete Don Fabrizio Cammelli

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 18 Ottobre 2017 06:05)

 

Ultime OssolaNews

Per info e notizie:

anzascanews@gmail.com

logo macugnaga

TRE DI CROPPO

No Image Selected

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze ed in alcuni casi per inviare messaggi pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information